News e iniziative

Pagina precedente

01 febbraio 2019

Vulnerabilità dei centri storici, una call for abstract dell'Associazione Italiana di Storia Urbana

Vulnerabilità dei centri storici, una call for abstract dellAssociazione Italiana di Storia Urbana

È aperta la call for abstract La vulnerabilità dei centri storici: metodi di valutazione della resilienza del patrimonio urbano, una sessione del prossimo convegno nazionale dell'Associazione Italiana di Storia Urbana che si terrà a Bologna.

La sessione intende evidenziare i metodi di analisi utilizzati per la misura e l'interpretazione della risposta della città storica soggetta a diversi tipi di rischi (shock - quali cambiamento climatico, catastrofi ecologiche, calamità naturali come terremoti e alluvioni, disastri ambientali e migrazioni ambientali) e cambiamenti (disturbi - quali obsolescenza, perdita di identità, invecchiamento o gentrificazione), focalizzando l'attenzione sugli indicatori utilizzati per interpretare le ricadute sociali, economiche e patrimoniali di tali fenomeni.

L'attenzione sarà dedicata soprattutto all'analisi e la valutazione dei sistemi di governance, delle politiche e degli strumenti a disposizione, relativi ai fenomeni considerati, le possibili ricadute sulla fruizione e sul modo di vivere la città storica contemporanea (antica e moderna), sul senso di appartenenza e la dimensione identitaria del luogo e del sistema patrimoniale, al fine di investigare il ruolo della risposta sociale sul grado di resilienza del sistema urbano.

Se il focus è un confronto sui metodi e sulle politiche attuali per il patrimonio urbano, sarà considerata con interesse anche una rilettura diacronica del fenomeno, che indaghi strategie e metodi adottati su una scala temporale più ampia, in cui l'accadimento di catastrofi e il loro impatto culturale abbia comportato strategie storiche di adattamento.

Considerando la dimensione globale dei fenomeni, agli studiosi viene chiesto di concentrarsi su specifici casi studio e su un confronto ad ampio raggio con le metodologie di analisi, ove possibile suggerendo nuovi percorsi interdisciplinari al fine di raggiungere una comprensione più ampia del fenomeno.

Questo il link per scaricare il modulo.

Info:

giulia.delucia@polito.it

stefano.salata@polito.it

 

 facebooktwitteryoutube