News e iniziative

Pagina precedente

27 settembre 2017

Premio Gubbio America Latina e Caribe 2017

Premio Gubbio America Latina e Caribe 2017

È giunta a conclusione la quinta edizione del Premio Gubbio America Latina e Caribe, organizzato dall'ANCSA in collaborazione con la Dirección General Casco Histórico della città di Buenos Aires e con la Oficina del Historiador de la Ciudad de L'Avana.

La cerimonia di premiazione è avvenuta il 5 settembre scorso, all'atto dell'inaugurazione della mostra dei progetti partecipanti al Premio; il riconoscimento è andato all'intervento realizzato a Colonia del Sacramento (Uruguay), nel cuore del centro storico inserito dall'Unesco nel Eorw Monument Heritage, dove è stato attuata una complessa opera che ha saputo affiancare la conservazione delle tracce della città antica con l'inserimento di nuovi elementi di architettura contemporanea che hanno ripreso le tracce di un'edificazione storica andata distrutta nel corso del tempo.

Una volta ancora, il Premio organizzato (con cadenza biennale) nell'America Latina ha manifestato la propria peculiarità consistente nella capacità di affermare il progetto di architettura come fattore di valorizzazione dei contesti storici.
La qualità degli interventi proposti, ha spinto la Giuria ad assegnare due secondi premi, per segnalare l'interesse degli interventi realizzati a Buenos Aires e a L'Avana. L'intervento argentino premiato ha saputo proporre - ancora una volta - la rivitalizzazione dell'esistente attraverso il linguaggio della contemporaneità. Il Pasaje Belgrano (così è denominato l'intervento) consiste in un edificio storico re-interpretato mediante un progetto architettonico sviluppato con forme e tecnologie attuali integrate nel contesto di un manufatto ottocentesco di cui sono state rilette e valorizzate le peculiarità e le stratificazioni storiche.

Nel cuore de L'Avana, è stato poi premiato il restauro del Palacio del Segundo Capo, posto sulla centralissima plaza de Armas: l'intervento ha seguito la linea del recupero filologico, pur dotando la struttura di elementi tecnologici di avanguardia, funzionali alla sua ri-destinazione quale museo inteso ad investigare i rapporti culturali fra Cuba e l'Europa.
Ancora da segnalare è l'intervento minimalista attuato a Salvador de Baia dove un percorso urbano gradonato (la Ladeira de Barroquihna) ha saputo connettere il centro storico con un'importante terminal del trasporto pubblico, raccordando, al tempo stesso, una serie di edifici e funzioni tipiche della quotidianità urbana.

La mostra, assai frequentata, ha suscitato grande interesse da parte di professionisti, amministratori pubblici e cittadini che l'hanno visitata con grande attenzione, alla ricerca dei modi per rivitalizzare il patrimonio storico, rendendolo fattore di vitalità per la città contemporanea

 facebooktwitteryoutube