Progetti in corso

Attraverso i suoi appartenenti Ancsa Piemonte e Valle d'Aosta persegue attività di ricerca scientifica e collaborazioni con le istituzioni e gli atenei piemontesi sui temi della struttura insediativa storica, del paesaggio e delle dinamiche di trasformazione e riqualificazione del territorio contemporaneo in relazione alle sue componenti storico-culturali. In particolare, Ancsa promuove la conoscenza e lo studio interdisciplinare della città storica.

Per il biennio in corso la sezione Piemonte e Valle d'Aosta ha avviato un'istruttoria su temi di indagine relativi alla città e al territorio:

 - Il monitoraggio delle deroghe e delle varianti ai PRG, soprattutto in contesti urbani prossimi ai centri storici (come normativamente intesi). Con specifico riferimento alla legge regionale 106/11

- Attualità della questione dei centri storici e il ruolo dell'ANCSA oggi

- Varianti ai PRG. Criteri per la VAS in relazione alla città storica

- Dismissioni, cartolarizzazioni dei beni pubblici, valorizzazione delle aree, con riferimento in particolare all'area di Porta Nuova a Torino

- Centri storici e nuove energie (fotovoltaico, impianti di cogenerazione...)

- Criteri per la riperimetrazione delle zone A e B dei PRG, anche in rapporto alla pianificazione paesaggistica regionale.

- Rischio sismico. Zone sismiche 3s e approcci alla conservazione del patrimonio costruito

- Trasformazioni e rigenerazione urbana nell'attuale contesto di crisi

- Città storica, città consolidata, città diffusa, anche nei rapporti con gli strumenti di piano; rigenererazione urbana nella città consolidata

- Centri storici e residenze sabaude: la dialettica tra complessi monumentali e gli insediamenti che le ospitano

- Struttura insediativa storica nell'arco alpino occidentale. Rapporti con la pianificazione e le politiche territoriali (referente Chiara Devoti): C. Devoti, M. Naretto, C. De Paoli, C. Tanadini, A. Vergano. Su questo tema Ancsa ha pubblicato un volume di atti nella propria collana scientifica.

 

E' in corso la formazione dei gruppi di lavoro, aperti agli interessati. Enti, amministrazioni e studiosi che vogliano partecipare possono scrivere a ancsa.piemontevalledaosta@gmail.com

 
 
 
 facebooktwitteryoutube