1962

QUADRO GENERALE

Nuovo governo Fanfani.

Il ministro dei LL.PP. F. Sullo riprende il DDL per l'urbanistica, che diviene subito fattore di scontro politico.

Nazionalizzazione dell'industria elettrica.

L. 18.4.1962, n. 167: Disposizioni per favorire l'acquisizione di aree fabbricabili per l'edilizia economica e popolare integra l'intervento residenziale pubblico nello strumento urbanistico generale, istituendo un piano attuativo ad hoc; si propone di calmierare il mercato delle aree, di abbattere i costi dell'edilizia pubblica tagliando la rendita e fornendo strumenti per formare demanio pubblico; istituisce nuovi criteri di indennizzo per l'esproprio.

ANCSA

1° Convegno nazionale di studio sui Centri storici promosso dall'ANCSA (Venezia, 26-27 ottobre): viene presentato un Progetto di legge per la tutela e il risanamento dei centri storico-artistici e ambientali. Il progetto di legge (presentato al Convegno da F. Oberbizer, vice-segretario del comune di Genova, che inquadra il problema del Centro storico come un "fatto sociale"), sviluppa le ipotesi avanzate a Gubbio: sottopone il controllo di tutta la pianificazione dei centri storici a due appositi collegi (nazionale e regionale), che hanno tra gli altri il compito di redigere gli elenchi dei comuni per i quali è obbligatorio il Piano di risanamento; il Piano generale di risanamento conservativo, ha valore di Piano particolareggiato, di iniziativa pubblica, obbligatoriamente attuato per unità di comparto, le cui spese di progettazione devono venire coperte al 50% da finanziamenti statali; la legge infine prevede il ricorso all'esproprio, e il conseguente intervento pubblico diretto, in caso di inadempienza dei privati proprietari; per costoro, che saranno i principali operatori, dovranno stanziarsi contributi finanziari ed agevolazioni. Nel corso del dibattito, P. Bottoni segnala l'importanza della salvaguardia della popolazione dei centri storici, e l'opportunità per l'ente pubblico di acquisire immobili degradati nei centri storici avvalendosi della recente L. 167, per contrastare l'ascesa ormai rapidissima dei valori delle aree urbane. Le relazioni sono svolte da V. Baldelli, R. Bonelli, F. Oberbizer, E. Motta.

DIBATTITO

Discorso al Senato del ministro dei LL.PP. Sullo in merito alla riforma urbanistica pubblicato in Edilizia Popolare n. 46; Sullo lavora ad un progetto di Legge-quadro generale che prevede: attribuzione alle Regioni delle competenze urbanistiche; diritto di superficie, esproprio per pubblica utilità; diversi livelli territoriali di pianificazione, controllo pubblico degli strumenti attuativi.

Convegno di Italia Nostra: conservazione e vitalità dei centri storici.

I. Insolera, Roma moderna.

 facebooktwitteryoutube