1983

QUADRO GENERALE

A Torino un'indagine su illeciti urbanistici e finanziari che coinvolge amministratori pubblici, innesca dibattiti e polemiche sulla reale estensione del "sistema delle tangenti".

Il governo perde l'appoggio del PSI: elezioni anticipate.

In agosto, primo governo Craxi.

Si aggrava la situazione ambientale: alluvioni e frane in Valtellina e in Alto Adige, mentre a Pozzuoli 50mila persone devono abbandonare il vecchio centro a causa di fenomeni bradisismo.

ANCSA

Seminario di Genova (8/9 luglio): Politiche progettuali e gestionali delle Amministrazioni locali.

Vengono ripresi i temi discussi a Lucca, e si analizzano alcuni casi di studio: Genova. Milano, Napoli.

9° Convegno-congresso ANCSA (Lucca-Pietrasanta, 24/25/26 novembre): Progettare la città esistente.

La questione all'ordine del giorno è ripuntualizzare i termini teorici ed operativi del recupero alla luce delle modifiche intercorse nel decennio 1970-1980 sul contesto territoriale, sugli andamenti del mercato, sull'apparato legislativo e normativo, sulla strumentazione urbanistica, sull'atteggiamento culturale e professionale dei tecnici competenti. Il convegno, introdotto da A. Terranova, si articola in tre sezioni tematiche introdotte dalle relazioni di base: "Le politiche e le strategie per il riuso negli anni 8O" (B. Gabrielli); "Il riuso nelle politiche urbane" (R. Gambino); "Riuso e cultura del progetto" (C. Macchi Cassia). Un progetto complessivo per il riuso deve fondarsi sulla capacita di governo dell'ente pubblico, inteso come controllore degli esiti sociali dei processi di trasformazione, dunque in grado di regolare mezzi e modalità di interventi per massima parte attuati da operatori privati; le lacune più gravi attribuite alla cultura del progetto sono di ordine tecnologico, e sono attinenti in primo luogo alla scarsa attenzione prestata agli strumenti di informazione e valutazione; si rileva la necessita di rendere espliciti i criteri di valutazione per la ricognizione e la conoscenza dei contesti storici (ai quali e attribuita una specifica funzione didattica), e si perviene ad una definizione del progetto di riuso come progetto che bilancia conservazione e trasformazione. I temi specifici del finanziamento degli interventi e delle caratteristiche degli operatori sono trattati nelle tavole rotonde: "I soldi del riuso" (CENSIS) e "Come operare il riuso" (CRESME).

DIBATTITO

Roma, Convegno Nazionale organizzato dall'Assessorato Centro Storico e dalla Cooperativa CLER (Cooperativa Lavoro Edilizia Riuso): Strategie e strumenti d'intervento degli enti locali nel recupero abitativo.



 facebooktwitteryoutube